Grava: Orgoglioso di poter far crescere i nuovi talenti azzurri

Grava: Orgoglioso di poter far crescere i nuovi talenti azzurri

Notizie | 26/09/2013

Il Responsabile tecnico del Settore Giovanile a Radio Kiss Kiss: Felice di mettere la mia esperienza al servizio dei ragazzi

"Sono orgoglioso e felice di poter mettere la mia esperienza a disposizione dei giovani". Gianluca Grava è un pezzo di storia della rinascita del Napoli. Dalla C alla Champions e adesso come dirigente azzurro. Il Responsabile tecnico del Settore Giovanile racconta la sua nuova esperienza con grande entusiasmo ai microfoni di Radio KIss Kiss.

Prima un commento sul match del Napoli col Sassuolo e su questo inizio di stagione...

Sapevamo che sarebbe stata una partita molto dura, perché quando incontri squadre che vengono qui e si chiudono è sempre difficile trovare spazi. Ieri è stata questa la chiave della partita, loro sono stati bravi a spezzare il fraseggio del Napoli e ad andare in avanti con ripartenze. Spesso capita al San Paolo da quando siamo una squadra di alta classifica”.

Il Sassuolo ha giocato con 9 uomini dietro al pallone ed era difficile sfondare. E’ chiaro che non è stato il Napoli delle ultime gare, ma capita in un campionato. Credo che da questa esperienza si debba ripartire per tornare ancora più forti. Lo stesso Benitez ho sentito che commentava la gara dicendo che bisogna imparare la lezione da certe giornate".

Ma a parte la gara di ieri, la squadra sta lavorando bene, gioca in maniera brillante ed ha un progetto vincente. Benitez sta dando la sua impronta e sono certo che la partita col Sassuolo darà grande voglia di rivalsa e carica al Napoli nel match di Genova. Credo che come organizzazione di gioco, qualità e struttura, questa squadra col tempo possa raggiungere traguardi importanti”.

Dal campo alla scrivania con un ruolo di responsabilità tanto importante quanto stimolante...

"Io sono napoletano e mi sento parte di questa Società. Ho avuto la fortuna di giocare al san Paolo e mi vengono ancora i brividi a ripensarci. Questo è lo stadio più bello del mondo, non ha paragoni. Ricordo ancora l’esordio, ed è una emozione che porterò per tutta la vita. Sono orgoglioso di essere stato parte della rinascita del Napoli e ringrazierò sempre il Club ed i tifosi per la stima e la fiducia. Spero di averle ripagate in campo e adesso di poter fare un lavoro importante per il Settore Giovanile mettendo a disposizione la mia e esperienza”

Ci tengo a ringraziare il Presidente per la possibilità che mi ha concesso di lavorare con i ragazzi e spero di trasmettere ai giovani valori preziosi. La mia presenza sul campo sarà sempre costante perché vorrei che tutti sappiano che questa maglia va onorata ed amata sin da ragazzi. Molti vorrebbero indossarla e chi ha la fortuna di riuscirci deve sentirsi orgoglioso come lo sono stato io. Vorrei essere un punto di riferimento per tutti i giovani che si affacciano al mondo del calcio napoletano. E’ bellissimo vedere ragazzini anche di 10 anni che sono affascinati ed hanno gli occhi che gli brillano quando vestono la maglia azzurra. La mia serietà e la mia professionalità voglio metterla al servizio di questo mondo fantastico rappresentato dai giovani”.

Il gioiello della "scugnizzeria" azzurra oggi è Insigne...

"Sì, Lorenzo lo conosco sin da giovanissimo ed ha sempre avuto qualcosa di speciale. Sono felice che adesso sia un punto fermo del Napoli ed un talento assoluto per il calcio italiano”.

“Così come Lorenzo, che oggi è l’amblema e l’esempio del nostro vivaio, mi piacerebbe che altri ragazzi coronino il sogno di arrivare in prima squadra ed io lavorerò affinchè questo sogni si avveri per molti di loro”.

Napoli Primavera che è reduce dalla splendia vittoria sul Borussia nella Youth League...

"E’ stata una prova di cuore, una prestazione incredibile contro una squadra fortissima e questo fa capire quanto i napolenati siano speciali e diano tutto quando indossano questa maglia sin da giovani...
 

UltimeNews

Notizie | 09/12/2018

Napoli, allenamento mattutino. I convocati per Liverpool

Gli azzurri preparano il match di Liverpool per la sesta giornata di Champions League