De Laurentiis presenta il ritiro in Trentino:

De Laurentiis presenta il ritiro in Trentino: "Azzurri a Dimaro-Folgarida dal 10 al 30 luglio"

Notizie | 10/05/2018

Il Napoli sarà per l’ottavo anno in ritiro in Trentino a Dimaro-Folgarida”. Aurelio De Laurentiis annuncia, nella sala conferenze di Castelvolturno, il prossimo ritiro estivo azzurro nella Val Di Sole dal 10 al 30 luglio. Presenti alla conferenza anche il Vice Presidente Edoardo De Laurentiis, l’Amministratore Delegato Andrea Chiavelli, l’Head of Operations Alessandro Formisano, il Direttore processi amministrativi e compliance Antonio Saracino. Per il Trentino presenti Maurizio Rossini (Amministratore Unico Trentino Marketing), Luciano Rizzi (Presidente Apt della Val di Sole), Romedio Menghini (Assessore allo Sport di Dimaro-Folgarida).

 
Con Dimaro si è instaurata una amicizia consolidata – ha detto De Laurentiis – e siamo certi che in futuro il nostro connubio possa ancora protarsi, speriamo per il prossimo quinquennio. Per le stagioni future abbiamo anche in animo di andare in Cina anticipando il ritiro ma proseguendolo poi sempre in Trentino nella Val di Sole”.
 
“Oltre ai nostri tifosi, invito pure le famiglie a salire a Dimaro perché l’amministrazione ha organizzato un programma non solo sportivo ma anche familiare-ludico. Ci saranno attrezzature all’avanguardia che permetteranno ai turisti di svolgere attività sportive ad alto livello anche grazie alla guida di professionisti preparati. E poi per chi volesse rilassarsi posso dire che la cucina trentina è al top, proprio come quella napoletana anche se con gusti diversi tutti da scoprire”.
 
Il Presidente ha poi risposto ad alcune domande di carattere calcistico. 
“Con Sarri ho appuntamento la prossima settimana. Maurizio ha dato tanto al Napoli in questi tre anni ed il Napoli ha dato tanto a lui. Ha ottenuto grandi risultati e io credo che l’esperienza in azzurro gli abbia fatto compiere anche un ulteriore salto di qualità”.
 
“Sarri l’ho voluto io al Napoli, anche sfidando un certo scetticismo. Mi piacerebbe, quindi, che la nostra avventura insieme possa proseguire perché potremmo dare seguito ad un progetto per un Napoli sempre competitivo”.
 
Sulla questione stadio: “I lavori devono cominciare nel primo giorno utile dopo la fine del campionato. Questo è un atto doveroso per chi ha davvero a cuore le sorti del Napoli. Il Comune deve remare insieme a noi per dimostrare interesse verso la realtà calcistica che è uno dei vanti della nostra città. Dobbiamo lavorare e tirare la corda tutti dalla stessa parte anche nel rispetto dei nostri tifosi”.
 
Sul campionato: “Intanto mancano ancora due partite che cercheremo di vincere. Poi se il distacco dalla Juventus dovesse rimanere questo, chiederemo conto degli 8 punti che ci separano dallo scudetto. In tal caso dirò che lo scudetto è del Napoli e che ci è stato sottratto”.
 
Sull’ipotesi di una seconda squadra: “Ne ho parlato a lungo in passato, però avere una seconda squadra che giochi in Serie C non mi sta bene. Mi piace avere l’idea di una seconda squadra dove far giocare chi gioca meno nella prima squadra, ma non in C”.

 
Anche  Maurizio Rossini ha commentato con soddisfazione il connubio con il Napoli: “Ringrazio De Laurentiis ed il Club. Siamo felici che il nostro rapporto prosegua per l’ottavo anno consecutivo. Per noi è una grande occasione di crescita perché lo scorso anno sono arrivati 70 mila tifosi in Val di Sole. Abbiamo investito tanto sulle piste ciclabili, sulle strutture e su varie iniziative per offrire ai tifosi azzurri ancora tante opportunità di svago e di sport” 
 

UltimeNews

Notizie | 18/10/2018

Udinese-Napoli sarà diretta dall'arbitro Mariani di Aprilia. I precedenti

Assistenti Bindoni-Paganessi. IV uomo: Ghersini. VAR: Chiffi-Valeriani

Notizie | 18/10/2018

Napoli, allenamento pomeridiano

Gli azzurri preparano il match del Friuli contro l'Udinese